X
IT EN

Ferrari Centro Sviluppo Prodotto

  • Maranello

  • 2004

  • Contractor: COGEI Costruzioni SpA - Bologna

  • Foto: D. Di Bello/ P. Ruault/ E. Cano

I nuovi uffici del centro sviluppo prodotto Ferrari, sono realizzati con facciate continue a cellule e progettati dall'architetto Massimiliano Fuksas.

L’edificio ospiterà gli uffici del Centro Sviluppo Prodotto Ferrari.
Questo progetto è nato dal desiderio di portare l’ambiente naturale nel complesso altamente tecnologico, in modo da creare un luogo di lavoro confortevole.
Luce, acqua e bamboo sono utilizzati in maniera tale che l’edificio diventi paesaggio.
Il progetto rappresenta una nuova poetica della leggerezza. L’immagine complessiva è dominata da un volume aggettante, staccato dal resto della costruzione e sospeso sulla superficie d’acqua che copre il primo livello e si estende verso la zona dell’ingresso per 7 metri.
Le intense e luminose scatole di cristallo e struttura minima sono l’unica connessione fisica tra i volumi.
Sopra la superficie dell’acqua varie passerelle creano una rete di collegamento tra le due sale riunioni caratterizzate dai loro rispettivi colori, ovvero rosso e giallo.
L’acqua e la luce sono gli elementi cinetici dell’edificio. Spazi definiti, grazie alla presenza di riflessi e bagliori, rendono la costruzione superiore come un metallo prezioso.
Al centro dell’edificio, un rettangolo ordinato di bamboo capace di filtrare la luce e rifletterla in mille differenti direzioni.
L’alchimia di questi elementi crea un micro-clima che risulta essere un perfetto esempio di architettura bio-climatica.

Sistemi utilizzati

  • Facciate a cellule

  • (Isolamento acustico 42 dB / Isolamento termico 1.8 W/mq.°C)

La tecnologia

Stabiliti nuovi records:
Le principali caratteristiche, richieste dal prestigioso “utente”, per gli oltre 5000 metri quadri di facciate esterne, di questo edificio "Tutto Vetro" sono la massima trasparenza delle vetrate con la minima trasmissione energetica a favore di un naturale eccellente confort visivo, luminoso e termico, in ogni condizione atmosferica esterna.

Il prodotto individuato per questo edificio da Focchi (cellule da 1400x4400 a taglio termico, vetro Guardian Neutral Plus 54) con tende incorporate, permette di raggiungere un isolamento Acustico minimo di 45dB; isolamento termico medio profili-vetro inferiore a 1.8 W/mq °C.

Altro punto di forza della Focchi in questa commessa è stata la velocità, in una corsa con alto contenuto tecnologico, durante la quale, in ogni reparto Focchi si sono stabiliti nuovi record.

4 settimane per la progettazione: individuazione del nuovo sistema, esecuzione dei test (prove acustiche con diverse configurazioni di vetro, campioni visivi in scala reale, analisi dello stress termico sulle lastre di vetro e di stress sul giunto siliconico del vetrocamera, test di tenuta aria, acqua, vento ed impatto), e emissione dei disegni delle matrici per l’estrusione dei nuovi profili; 2 mesi per la produzione di tutte le 850 cellule; meno di un mese per l’esecuzione dei rilievi, la tracciatura e l’installazione delle staffe; meno di due mesi per installazione di tutte le cellule complete.

Architetti

Massimiliano Fuksas

Massimiliano Fuksas ha una storia personale e professionale spiccatamente internazionale. Di origine lituana, nasce a Roma nel 1944, dove si laurea in architettura all'Università La Sapienza nel 1969. Nel 1967 crea il suo studio romano, cui seguono nel 1989 e nel 1993 la fondazione degli studi di Parigi e di Vienna, e nel 2002 a Francoforte. Figlio dell'idealismo del '68, il suo lavoro si declina soprattutto nella realizzazione di opere pubbliche, scuole, quartieri residenziali, università, spazi per la cultura, musei, promuovendo l'idea di un’estetica al servizio dell'etica: principio alla base della VII Biennale Internazionale di Architettura di Venezia da lui diretta dal 1998 al 2000 intitolata "Less Aesthetics, More Ethichs".