X
IT EN

Haas Haus

  • Vienna

  • 1989

  • Foto: G. Basilico

L'Arch. HOLLEIN ha voluto ripercorrere lo sviluppo delle antiche mura fortificate romane di Vindobona dando luogo così ad una linea curva.

La nuova HAAS HAUS sorge di fronte alla Cattedrale di Santo Stefano, nell'angolo fra il Graben e la piazza, con un prospetto sulla Goldschmiedgasse. Il compito non facile di progettare in un luogo così importante e ricco di storia, è stato affidato al Prof. Arch. Hans HOLLEIN.
L'Arch. HOLLEIN ha voluto ripercorrere lo sviluppo delle antiche mura fortificate romane di Vindobona (sul quale sorge l'edificio) dando luogo così ad una linea curva.

La facciata continua rappresenta un elemento architettonico fondamentale del progetto e l'Arch. HOLLEIN ha richiesto uno studio approfondito di tutti i particolari per ottenere una adeguata personalizzazione dell'opera. Il progetto ha richiesto due diverse soluzioni:
una facciata curva con raggio di 23 m per formare una soluzione poligonale composta da lastre piane e una facciata curva con raggio di 5 m utilizzando strutture e vetri curvi.

Sistemi utilizzati

  • Anodizzazione speciale Anolock blue-grey

  • Facciate curve strutturali Panorami® a triplo vetro

  • Facciate poligonali strutturali Panorami® a triplo vetro

La tecnologia

Nella soluzione poligonale si è intervenuto sul giunto montante-traverso della facciata strutturale PANORAMI® standard al fine di creare un andamento curvilineo.
Nella soluzione curva in fase di progettazione si è tenuto conto del diverso rinvenimento dei materiali soggetti a lavorazioni di curvatura e si è quindi adottato il sistema a silicone strutturale PANORAMI® che garantisce l'annullamento delle diverse tolleranze di calandratura dei vetri e dei telai.

Il sistema PANORAMI® assicura valori K notevolmente ridotti. Nella HAAS HAUS, il valore di isolamento termico è stato migliorato aumentando lo spessore del coibente nei pannelli. La presenza di tre vetri di diverso spessore, combinati con le due intercapedini, garantisce un abbattimento acustico superiore a 40 dB. I moduli trasparenti sono apribili a sporgere ed è possibile sbloccare il vetrocamera interno per eventuali operazioni di pulizia della camera ventilata.

In osservanza alle normative Austriache i vetri riflettenti temperati sono stati sottoposti ad Heat Soak Test.

Architetti

Hans Hollein

Hans Hollein nato il 30 marzo del 1934 a Vienna / Austria, è un architetto, teorico, urbanista, designer, artista e insegnante. Ha studiato architettura e urbanistica presso l'Illinois Institute of Technology di Chicago fino al 1959. Nel 1960 ha terminato gli studi presso l'Università della California a Berkeley, con un Master di Architettura. Dopo il suo ritorno a Vienna ha lavorato in diversi studi, fino a quando ha iniziato la sua attività in proprio come tecnico certificato civile nel 1964. Dal 1964 fino al 1970 è stato redattore della rivista "Bau" a Vienna e ha lavorato anche per diverse riviste nazionali ed internazionali di architettura come corrispondente. Dal 1967 fino al 1976 è stato docente presso l'Accademia di Belle Arti di Düsseldorf. E’ stato a capo della classe di master per il Disegno Industriale presso l'Università di Arti Applicate di Vienna e per l'Istituto di Design, dal 1976 fino al 1979, inoltre della classe di master di architettura dal 1979 fino al 2002 e capo del Dipartimento I Architettura dal 1995 al 1999. Nel 2010 ha fondato insieme a Ulf Kotz e Christoph Monschein il Hollein Hans & Partner ZT-GmbH. Nel 1985 vince il Premio Pritzker.