X
IT EN

London Stock Exchange, 10 Paternoster Square

  • Londra

  • 2004

  • Contractor: Bovis Lend Lease Ltd/ Stanhope PLC

  • Foto: N. Kane/ Charlotte Wood

Di fronte alla cattedrale S. Paul, in una delle più prestigiose piazze del mondo, sorge la nuova sede della Borsa di Londra, realizzata con facciate continue a cellule e facciate continue a pressori

In una delle più prestigiose piazze del mondo sorge la nuova sede della borsa valori di Londra.
Di fronte alla cattedrale S. Paul il nuovo edificio, progettato e sviluppato sotto la direzione artistica degli studi di Architettura Eric Parry and Sheppard Robson e la consulenza tecnica di Arup facade, si colloca in una delle più suggestive ambientazioni architettoniche.
L'edificio si raccorda ottimamente, con una architettuta pulita ed essenziale, vincendo la sfida di utilizzare la tipica pietra inglese "Portland", accostandola alla tecnologia delle facciate continue Focchi.

La tecnologia

1. Facciate a cellule per l'involucro esterno
2. Vetrate strutturali per frangisole estetici
3. Facciate a pressori per piano terra e tetti
4. Vetrate strutturali per i cavedi interni e balaustre

1. Facciate a cellule
La necessità di non alterare la sobrietà di un sito prestigioso come Paternoster Square è stata risolta grazie all'utilizzo di vetri non riflettenti e di profili a taglio termico verniciati Ral7030 armoniosamente inseriti in un traliccio di pietra tipicamente inglese.
Il curtain wall perimetrale è caratterizzato da 2 diverse tipologie di cellule: Cellule inserite in strisciate verticali delimitate da pietra monolitica portland(dal piano 1 a 5) e un continum che funge da coronamento del fabbricato(piani 5-6-7) caratterizzato dall'inserimento di una seconda pelle esterna discontinua che funge da frangisole estetico. Un totale di 1100 cellule con massime dimensioni di 1600x5100mm.

Particolare cura è stata data alla progettazione integrata del sistema che ha richiesto l'effettuazione di 15 tests in vari laboratori europei:
3 test aria-acqua-vento su campioni al vero di 6000x4000mm
1 safety test sotto pressione ultima di 4 Kpa.
2 test abbattimento acustico frontale
2 test abbattimento acustico flanking
2 test balistici sotto una carica di 500Kg di tnt equivalente
2 test di rottura sotto carico delle lastre stratificate sospese
3 test waterproof durante le fasi di posa in cantiere

Tutte le cellule comprese quelle d'angolo sono state preassemblate in officina e trasportate in un blocco unico in cantiere pronte per la posa, minimizzando le operazioni in sito e curando al massimo la prefabbricazione e la cura dei dettagli di un assemblaggio d'officina.
Di particolare interesse la disposizione radiale delle facciate curve in cui l'introduzione di elementi curvi quali fascie, pietre e capuccine, hanno permesso di utilizzare cellule piane senza deturpare l'estetica radiale della facciata.

2. Vetrate strutturali per frangisole estetici
I 220 pannelli vetrati estetici, composti da vetri stratificati e temperati HST 15/12-1.52pvb,dalle dimensioni massime di 900x4800mm e dal peso di 300 Kg, sono disposti con un posizionamento volutamente "casuale" ed è per questo che la cortina esterna è stata progettata come se fosse una seconda pelle continua. In particolare l'attacco strutturale dei vetri è composto da un giunto siliconico agganciato ad un rail di acciaio inox continuo, mascherato esternamente da una fascia estetica marcapiano anch'essa in acciaio inox satinato.
Il particolare impiego di queste vetrate ha richiesto l'effettuazione di test a rottura per determinare l'affibilità delle scelte strutturali adottate. E' stato possibile seguire l'evoluzione del colasso del vetro sotto carico nelle prime 24 ore dalla rottura accidentale prima di una e poi di entrambe le lastre, ricreando uno scenario di evento di collasso del tutto eccezzionale.

3. Facciate a Pressori
La particolare collocazione dell'edificio e la rilevanza istituzionale dello stesso hanno indotto il cliente a richiedere particolari test balistici e la progettazione del sistema facciate sotto una pressione dinamica innescata dall'esplosione di un ordigno.
La collocazione dei moduli vetrati camera dalle dimensioni di 4500x1500mm a livello del tetto ha necessariamente caratterizzato sia gli studi delle metodologie di posa sia una accurata analisi per l'eventuale ripristino di rotture accidentali. Un sistema di agganci nascosti e di vetri antiscivolo permettono sia le normali fasi di pulizia che di manutenzione straordinaria.

4. Vetrate strutturali per i cavedi interni e balaustre
L'esigenza progettuale di diffusione della luce naturale all'interno dell'edificio è stata splendidamente risolta creando un susseguirsi di pareti vetro con altezza pari all'interpiano libero, in cui il fregio distintivo delle fascie marcapiano esterne in acciaio inox viene efficacemente riproposto. I vetri stratificati temperati 8/8-1.52PVB dalle dimensioni massime di 4300x1500mm sono stati armonizzati all'ambiente grazie all'inserimento di particolari serigrafie piene e degradanti. Le zone ballataio di collegamento sono state impreziosite dall'inserimento di balaustre vetro-strutturali per minimizzare l'impatto visivo ed esaltare l'eleganza formale.

Architetti

Eric Parry Architects

Eric Parry Architects è stato fondato nel 1983, l'anno in cui Eric Parry è nominato docente di architettura presso l'Università di Cambridge, dove ha insegnato fino al 1997. Nel 2006 Eric Parry è stato eletto Royal Academician (RA), uno dei più alti riconoscimenti nel Regno Unito di cui un architetto o un artista possa essere insignito. Oltre che svolgere la sua attività come architetto Eric Parry ha occupato diversi ruoli di prestigio ad esempio come presidente della Architectural Association, come membro del Comitato di Architettura alla Royal Academy e membro del Comitato Library della RIBA, e parte della giuria del RIBA Awards. Eric Parry Architects è uno studio di consolidata esperienza e con un portafoglio di importatnti lavori. Nel 2012 AJ100 Award per Eric Parry Architects che ha vinto il premio Fastest Growing Practice.

Sheppard Robson

Lo studio realizza progetti internazionali dai propri uffici di Londra, Manchester, Glasgow e Abu Dhabi. L’approccio progettuale è fondato sulla sostenibilità ambientale, sulla ricerca di nuove idee e sull’utilizzo di tecnologie d’avanguardia. Le competenze spaziano su una vasta gamma di temi: pianificazione urbanistica, complessi residenziali, edifici per uffici e negozi, strutture ricettive, infrastrutture e trasporti, edilizia scolastica, complessi ospedalieri e case di cura. Gli architetti, gli urbanisti e gli interior designer si impegnano a trovare la soluzione giusta per ogni progetto, in risposta ai contesti fisici e culturali e alle richieste dei clienti.