X
IT EN

Campus Einaudi - Facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche

  • Torino

  • 2013

  • Contractor: Sinergie S.c.a r.l.

  • Foto: Piermario Ruggeri

Campus Universitario Einaudi per le facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche dell’Università di Torino.

Campus Universitario per le facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche dell’Università di Torino. Il nuovo complesso si compone di sette fabbricati distinti all’interno dei quali troveranno spazio rispettivamente le due Facoltà con relativi dipartimenti e la Biblioteca Interdipartimentale, insieme ai laboratori linguistici ed altri servizi per gli studenti. Realizzato attorno ad una grande piazza circolare, tale complesso è avvolto da una facciata trasparente dalle linee morbide ed è coperto da un unico tetto traslucido ed ondulato. Il campus universitario è stato concepito in un’ottica di comfort visivo, uditivo e di qualità dell’aria, con una particolare attenzione alla problematica del risparmio energetico, attraverso una combinazione innovativa di elementi testati, evitando tecnologie non controllabili o inefficienti.

Sistemi utilizzati

  • Piani tipici: facciata strutturale a cellula orizzontale con caratteristiche acustiche in opera D2,mntW 42 dB e 48 dB

  • Facciate “piano terra” e corpi di collegamento: montanti e traversi, caratteristiche acustiche in opera D2mntW 42 e 48 dB

  • Lucernari copertura: facciate strutturali montanti e traversi, caratteristiche acustiche in opera D2mntW 42 dB

  • Lavori speciali: facciate curve resistenti al fuoco REW 30, caratteristiche acustiche in opera D2mntW 48 dB in opera

  • Cavedio interno tamburo: facciate a cellule orizzontali e zona opaca a marcapiano; caratteristiche acustiche in opera D2mntW 42 dB

Architetti

Norman Foster and partners

Norman Foster è nato a Manchester nel 1935. È considerato uno dei più rappresentativi esponenti dell'architettura High-Tech che concepisce la costruzione come opera d'arte tecnicamente organizzata. Studia architettura ed urbanistica alla Manchester University, laureandosi nel 1961. Nello stesso anno in cui si laurea, vince una borsa di studio della Henry Fellowship che gli consente di conseguire un Master in Architettura presso la Yale University, dove consegue il Master's Degree e incontra un altro studente inglese, Richard Rogers, anch'egli destinato a diventare un importante protagonista dell'architettura contemporanea. Al loro ritorno in Inghilterra (1963), Foster e Rogers avviano con Su Rogers e Wendy Foster uno studio con il nome di Team 4. Insieme progettano alcuni edifici residenziali e industriali, tra cui la Reliance Controls Factory a Swindon (1967). Nel 1967, Norman e Wendy Foster costituiscono lo studio Foster Associates, oggi Foster and Partners, con circa 500 dipendenti, con sede a Londra ed uffici a Berlino, Francoforte, Parigi, Hong Kong, Singapore, Tokyo. Dall'inizio dell'attività, lo studio ha ricevuto più di 220 premi e riconoscimenti e ha vinto 50 concorsi nazionali e internazionali. Lo studio di Foster a Londra (da lui disegnato e progettato) è diventato il punto focale di un'organizzazione responsabile di progetti in ogni parte del mondo. Foster & Partners è uno studio internazionale di design e di architettura condotto da Lord Norman Foster e da cinque soci: Spencer de Grey, David Nelson, Ken Shuttleworth, Graham Phillips e Barry Cooke.